Ecommerce-01

5 BUONI MOTIVI PER PORTARE LA TUA ATTIVITA’ ONLINE

L’attuale pandemia da coronavirus sta modificando la nostra routine e le nostre attività. La chiusura delle imprese e il cambiamento delle esigenze delle persone rappresentano una nuova sfida e in questo momento i negozi online ricoprono particolare importanza.
Noi di AreaLavoro ti aiutiamo ad espandere la tua attività, a rimanere a disposizione dei tuoi clienti e a porre oggi le giuste basi per ripartire al meglio domani.

Ecco 5 buoni motivi per portare la tua attività online:
• Per continuare a rifornire i tuoi clienti, sia nuovi che fissi.
• I venditori possono vedere la tua offerta e comprare comodamente da casa.
• Il tuo negozio online è aperto 24 ore su 24.
• Puoi rimanere in contatto con i tuoi clienti telefonicamente, per e-mail o whatsapp.
• Con il tuo negozio online raggiungerai facilmente più clienti, indipendentemente da dove si trovano.

Grazie a un’ottimizzazione SEO è possibile ampliare la clientela di un e-commerce, poiché molti utenti cercano i prodotti desiderati su Google e altri motori di ricerca come Bing e Yahoo. Quanto più la vostra offerta appare tra i primi risultati di ricerca, tanto più è facile attirare acquirenti. Per ottimizzare il vostro negozio online su Google, non vi servono né conoscenze particolari di programmazione né di marketing. Nel prossimo articolo vi sveleremo su cosa fare attenzione per migliorare il vostro negozio online con il SEO.

Alla prossima notizia 😉

41D7A894-3B49-4D00-87AA-5421CACCAB46

THE STARTUP TRAINING – PARTE II

Si è conclusa la scorsa settimana il secondo incontro a Milano presso la LUISS, con The Startup Training, dove il nostro team, formato dal CEO di AreaLavoro Giovanni Cirelli e Alessio Perrone, Responsabile del Marketing, si è messo in gioco confrontandosi con altre Startup di settore, presentando la Piattaforma AreaLavoro e pianificando i prossimi obiettivi. Grazie all’aiuto e l’esperienza di Alessandro Cordova, CEO di TST e Eric Larsen, nostro Coach, la nostra Startup sta avendo il giusto slancio e la giusta visibilità sul mercato.

“Siamo felici dei risultati ottenuti in questi mesi, stiamo raffinando le nostre campagne e stiamo portando sempre più utenti ad utilizzare AreaLavoro come punto di riferimento per la gestione del proprio E-Commerce, la gestione dei clienti, i marketplace su Ebay e tanto altro ancora. Tutto in un unico posto!“

Giovanni Cirelli 

Da sx a dx: Giovanni Cirelli e Alessio Perrone. 

Abbiamo ancora molto lavoro da fare e stiamo fissando sempre nuovi obiettivi. Siamo convinti che, con l’aiuto di TST e il nostro impegno in questo progetto, riusciremo ad entrare nel mercato e raggiungere sempre più utenti felici di usare il nostro prodotto. Perciò un grazie va ancora al Team TST, che organizzano questi incontri sempre positivi e ben riusciti. Un grazie speciale ad Alessandro ed Eric, che ci seguono costantemente in un tutto l’ambito del progetto e sostengono il nostro lavoro!

 

instagram_checkout-min-1200x791

VENDERE SU INSTAGRAM – COME FARE?

A partire dal 2018, Instagram è diventato uno dei social più usati superando 1 miliardo di utenti , e oltre 400 milioni di persone che utilizzano le stories di Instagram ogni giorno.

Inutile dire che la pubblicità su Instagram è davvero uno strumento importante perché Instagram permette agli utenti di offrire ai propri clienti uno sguardo ravvicinato sui prodotti offerti e condividere con loro esperienze che possano rendere il proprio brand unico.

Instagram inoltre consente di trovare il pubblico più adatto a te e attrarre una nicchia del mercato.  Il format dell’immagine che condividi ti consente di creare e rappresentare il tuo business in modo chiaro e accattivante per attrarre nuovi clienti.

Se non hai già iniziato ad utilizzare Instagram per incrementare le tue vendite, non c’è momento più adatto di questo per entrare in azione. Leggi questo articolo per trovare suggerimenti, strategie per imparare a vendere su Instagram come farebbe un professionista.

Anche tu hai deciso che è arrivato il momento di vendere su Instagram? Perfetto, l’idea è ottima. Ormai questo social network basato sulle immagini ti dà un buon livello di interazione, consente di creare e seguire un pubblico ben focalizzato sull’argomento. Tutti possono trovare un’audience d’ascolto.

Con il lancio della feature Instagram Shopping nel febbraio 2018 (arrivata in Italia però solo a marzo 2019), i brand possono taggare i prodotti nei post e nelle Storie, indirizzando i clienti direttamente all’articolo che vogliono acquistare. (Inoltre, con il lancio dell’ulteriore feature “checkout”, gli utenti non dovranno neanche più uscire da Instagram per acquistare molti degli articoli che hanno trovato sulla piattaforma).

Sfrutta il tag shopping di Instagram

Questa è la vera rivoluzione: è possibile – sempre grazie all’account Instagram aziendale, condizione essenziale per procedere – collegare le foto dei prodotti alla vetrina sulla Fan Page. Hai una pagina Facebook? Devi creare una tab shopping nella quale inserisci i prodotti in vendita. Fatto?

Adesso collega la pagina Instagram con quella Facebook. Per far funzionare l’insieme devi rispettare una serie di parametri essenziali per far andare ogni cosa nel miglior modo possibile:

  • La tua azienda si trova in un mercato supportato?
  • Vende beni fisici e rispetti la normativa sulle vendite?

Ok, se hai un profilo aziendale collegato alla pagina Facebook tutto è pronto per impostare l’account Instagram: vai su Impostazioni > Azienda > Shopping dove puoi selezionare il catalogo di prodotti. Quest’ultima voce appare solo se hai superato la verifica che si attiva quando unisci i due social.

Ora pubblica il tuo account Instagram

Questo è l’unico passaggio necessario per vendere su Instagram? Beh, chiaro che l’attivazione del tag shopping è decisivo per avviare un processo commerciale agevolato su questo social. Ma trasformare il servizio in questione in una sorta di vetrina alternativa all’ecommerce non è il massimo. L’idea è semplice: devi usare lo strumento in questione per quello che è, uno un tool pensato per pubblicare contenuti belli da vedere, capaci di creare ispirazione e diventare un riferimento per chi segue. Senza dimenticare la necessità di creare una community su Instagram per fidelizzare i seguaci.

Checkout di Instagram

Nel marzo 2019, Instagram ha migliorato l’esperienza di shopping per l’utente lanciando la feature Checkout direttamente nell’app e consentendo così di compiere acquisti senza lasciare l’app di Instagram.

instagram shopping

Secondo Instagram, “la funzione Checkout migliora l’esperienza di shopping rendendo l’acquisto semplice, conveniente e sicuro. Le persone non devono più navigare nel browser per fare i loro acquisti; inoltre, mantenendo protetti e in un unico posto i dati per il pagamento, possono acquistare dai loro brand preferiti senza dover ripetere login o inserimenti di dati.”

Tuttavia, la funzione è ancora in beta negli Stati Uniti.

Interagisci con i tuoi follower

Quanto spesso sei attivo su Instagram determinerà in gran parte il numero delle persone che ti seguiranno. Le persone tendono a seguire account molto attivi e a smettere di seguire account che non pubblicano post con frequenza.

In ogni caso non basterà solo essere attivi per far ottenere al tuo brand follower e fedeltà. I follower amano i marchi che interagiscono con loro. Assicurati, quindi, di ripubblicare le foto dei tuoi follower, rispondere ai loro commenti e socializzare con altri account. Più sarai social ed estroverso e più accessibile sembrerà il tuo business.